Meglio una torta o la felicità?

Uno studio pubblicato sul Journal of Personality dal titolo “Yes, but are they happy?” condotto da cinque ricercatori dell'Università di Chicago, ci informa che l'autodisciplina avrebbe un ottimo effetto sulla nostra vita. Contrariamente a quello che si potrebbe immaginare, pensando ai sacrifici e alle rinunce in nome di una regola comportamentale, resistere alle tentazioni migliora l'umore.

La correlazione tra DISCIPLINA e FELICITA' sembra avere a che fare con una gestione migliore degli scopi e con la capacità di selezionare meglio i desideri e gli eventuali conflitti. Il segreto del self-control starebbe non tanto nel resistere alle tentazioni, ma nell'essere in grado di attuare una strategia migliore, esponendosi meno al richiamo delle sirene.

Come ce la caviamo allora di fronte a una bella torta con la panna o alla tanto agognata sigaretta? I più controllati tendono ad evitare le condizioni che giudicano conflittuali e a perseguire un obiettivo a lungo termine, piuttosto che cedere a un'immediata soddisfazione che poi si trasformerebbe in frustrazione.

Saperlo non significa riuscire automaticamente a controllarsi. Forse, però, la nostra debolezza di volontà potrebbe essere incoraggiata dallo scoprire che il nostro umore trarrà beneficio dal dire di no. Potremmo sforzarci di vedere non tanto il conflitto tra la torta e la privazione, quanto tra la torta e la felicità.